distsociale

Durante le scorse settimane, molti di voi hanno sentito messaggi dal pulpito su “Non Temere”, “Abbi fede in Dio”, e altri simili. Sebbene questo tipo di istruzione sia certamente appropriata, voglio offrire qualcos’altro da considerare. Semplicemente, tutti dobbiamo mantenere a mente che i campi sono pronti per il raccolto in tempi di sfida come questi, i quali sono una grande opportunità per praticare la nostra fede in un modo che ci separa dalla folla.

Non avevano ragione i tuoi genitori quando dicevano, “se qualcuno saltasse giù dalla montagna, lo faresti anche tu?” o per dirla in un linguaggio moderno, “Se qualcuno comprasse cento rotoli di carta igienica, lo faresti anche tu?” Apparentemente siamo facilmente influenzati dagli altri, inclusi quelli di noi che si definiscono cristiani. Gli psicologi e gli esperti della pubblicità la chiamano mentalità del branco. In tempi come questi più che mai abbiamo bisogno di cercare la Parola di Dio per tenerci lontano dall’essere travolti dalla mentalità del branco.

Vi esorto dunque, fratelli, per la misericordia di Dio, a presentare i vostri corpi in sacrificio vivente, santo, gradito a Dio; questo è il vostro culto spirituale. Non conformatevi a questo mondo, ma siate trasformati mediante il rinnovamento della vostra mente, affinché conosciate per esperienza quale sia la volontà di Dio, la buona, gradita e perfetta volontà. Romani 12:1-2

 

Paolo rende chiaro che non dobbiamo più conformarci a questo mondo. Intendendo che non siamo più parte del branco mondano, dobbiamo disciplinarci cambiando il nostro modo di pensare. Perché è così difficile oggi?

Sfortunatamente prendiamo molte delle nostre decisioni basate sulla nostra valutazione indipendente e miglior giudizio.

La parola operante è indipendenza. Indipendenza significa che mostriamo confidenza in noi stessi e non in LUI e la SUA volontà. Sfortunatamente anche quando proviamo a mostrare questa auto-dipendenza scopriamo di essere delle copie di quelli intorno a noi. Piuttosto che domandarci, o trascorrere del tempo cercando la volontà di Dio. Ci conformiamo al modo del mondo e non al modo biblico. Mimiamo gli altri in vari modi incluso il linguaggio del corpo, le emozioni, le decisioni e molto di più. Tuttavia, la Bibbia ci dice di imitare il Signore.

Voi siete divenuti imitatori nostri e del Signore, avendo ricevuto la parola in mezzo a molte sofferenze, con la gioia che dà lo Spirito Santo. 1Tessalonicesi 1:6

Senza un forte insieme di principi, di valori fondati nella Parola di Dio, in tempi come questi imiteremo il branco invece che Gesù. Gli esperti in pubblicità conoscono questa risposta di default sociale molto bene, e anche il diavolo. Paolo ci ricorda che non siamo più parte della folla terrestre ma della famiglia del cielo.

Quanto a noi, la nostra cittadinanza è nei cieli, da dove aspettiamo anche il Salvatore, Gesù Cristo, il Signore. Filippesi 3:20

Così dunque non siete più né stranieri né ospiti; ma siete concittadini dei santi e membri della famiglia di Dio. Efesini. 2:19

 

_________

 

Quindi quali sono alcuni passi pratici che possiamo fare per essere trasformati?

 

  1. Guardarci dall’indipendenza

Quando non ci fermiamo e prendiamo del tempo per pregare, cercare la Parola di Dio, cercare consiglio e considerare le nostre opzioni, passeremo attraverso i trambusti come se fossimo con il pilota automatico. Invece di condurre la nostra ricerca, ci guarderemo intorno a quello che gli altri stanno facendo e semplicemente copieremmo quello che vediamo. Se starai attento alla tendenza naturale di andare con il “default sociale”, potrai iniziare a trasformare il tuo modo di pensare e prendere consapevoli decisioni divine.

 

  1. Fare uno sforzo per i tuoi principi e valori basati sulla SUA Parola

Sviluppa le tue convinzioni e principi sulla Bibbia. Quando sappiamo di chi e di che cosa abbiamo bisogno per convalidare le nostre scelte, saremo molto meno inclini a imitare ciecamente le altre persone. Piuttosto che adottare la mentalità del branco del mondo, trasforma te stesso così che puoi prendere decisioni ben informate biblicamente. Romani 12:1-2

 

  1. Prendere del tempo per decidere

Siamo più inclini a copiare le altre persone quando sentiamo la pressione di affrettarci. Ciò che Gesù non ha mai sperimentato. Guarda al passo numero 1 di nuovo. Solo perché ogni altro sembra prendere una rapida decisione non significa che conoscono bene e devono essere seguiti. “ma quelli che sperano nel SIGNORE acquistano nuove forze, si alzano a volo come aquile, corrono e non si stancano, camminano e non si affaticano.” Isaia 40:31

 

  1. Attenti (ed essere attenti) alle preoccupazioni e ansietà

Preoccupazioni e ansietà stanno dirigendo molte vite oggi. Siamo al più grande rischio di essere una copia quando simili sentimenti ci opprimono. Riconosci il rischio, e quando è possibile, rimanda il prendere decisioni fino a che potrai concentrarti sull’attività da svolgere da una prospettiva biblica. Matteo 6:25-34, Filippesi 4:6

 

  1. Avere la volontà di essere differenti

Siamo più inclini a copiare altre persone quando proviamo a conformarci al mondo. In un tentativo di inserirsi nella folla, andiamo avanti con il consenso. Invece, specialmente in questi tempi, dovremmo lottare per spiccare come la luce del mondo in un atto di speranza per i disperati. Così risplenda la vostra luce davanti agli uomini, affinché vedano le vostre buone opere e glorifichino il Padre vostro che è nei cieli. Matteo 5:16

 

 

Terry Colwell

L2L.org

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...